Carta Etica

CARTA ETICA DI COMPORTAMENTO ECONOLISTICO®

Solo quando tutti contribuiscono con la loro legna
da ardere è possibile creare un grande fuoco.
(Proverbio)

PREMESSA

Codice etico econolistico®

La presente carta costituisce una raccolta di linee guida utile per tutti coloro che entrano in contatto con l’Industria dell’Esperienza e con la sua rappresentante dott.ssa Patrizia Bonaca, siano essi studenti, collaboratori, dipendenti, fornitori, e così via.

Tali linee guida, ad una prima lettura, potrebbero apparire scontate, ma esperienza insegna che mettere l’attenzione su alcuni aspetti permette il consolidarsi di un clima di fiducia e rispetto reciproco. Ad esempio tra i partecipanti ad un corso, ecc…

Siamo convinti che qualsiasi tipo di relazione, lavorativa e non, per potersi consolidare nel tempo ha bisogno di lealtà, volontà e di reale interesse reciproco. Non basta dire…ho fiducia! La fiducia è qualcosa che si costruisce e soprattutto scaturisce dopo dimostrazioni concrete.

Il fine della carta è quello di creare collaborazioni positive e guida il lettore a riflettere su alcuni punti che per quanto scontati a volte sono determinanti per il compimento finale di un progetto, sia esso di studio o lavorativo.

In questo modo possiamo diventare creatori consapevoli di soluzioni piuttosto che rimanere parti inconsce di possibili disagi. Come sappiamo gran parte della nostra comunicazione e quindi del nostro comportamento e affidata a meccanismi “automatici” di cui spesso non ci accorgiamo, soprattutto in momenti di forte stress lavorativo e/o di studio.

Per questo mettere l’attenzione sui punti seguenti può aiutare tutte le parti a portare a termine con successo l’obiettivo iniziale oppure a prevenire spiacevoli inconvenienti in caso di chiusura del rapporto instauratosi.

LINEE GUIDA

In caso di partecipazione a gruppi di studio

Lo studente farà attenzione:

  • a condividere privatamente, con il diretto responsabile, qualsiasi malinteso, dubbio, critica, osservazione che potrebbe compromettere il clima del gruppo di studio. Sicuramente Mai di fronte alla classe o ad altre persone;
  • alla puntualità e comunque a fare in modo di prevenire disagi causati da impegni improvvisi che potrebbero disturbare il gruppo di lavoro (es. conferenze on line, telefonate, appuntamenti, ecc.);
  • a dare sempre, seppur brevemente, una risposta alle mail o telefonate/messaggi ricevuti;
  • a non parlare male dei colleghi del gruppo di studio;
  • a mantenere l’assoluta riservatezza riguardo ogni notizia appresa all’interno degli incontri formativi;
  • a rispettare la netiquette durante gli incontri di studio on line come: scegliere un contesto silenzioso per il collegamento, indossare vestiti sobri, rimanere con la telecamera accesa, rispettare la puntualità e visibilità durante l’attività, spengere il microfono, rispettare i tempi di intervento, ecc
  • a non divulgare immagini dei corsi senza specifica autorizzazione da parte dei partecipanti;
  • a non divulgare il materiale didattico ricevuto (video, audio, immagini, dispense, ecc)

In caso di collaborazione lavorativa:

Il professionista/partner/collaboratore farà attenzione a concordare preliminarmente e/o contestualmente alla creazione del progetto:

  • ripartizione dei compensi e modalità di corresponsione;
  • ripartizione delle spese;
  • trattamento dei dati comuni e loro utilizzo;
  • orario e attività prestata (es. presentazioni, conferenze on line, ecc)
  • a fare fronte comune e a sostenere il collega o i colleghi con i quali lavora, per poi chiarire eventuali incomprensioni in privato e Mai di fronte ai partecipanti del gruppo di lavoro;
  • a non farsi pubblicità autonoma se non concordato con gli altri colleghi;
  • a non assumere atteggiamenti inquisitori o alla ” risolvo tutto io”;
  • a divulgare pubblicamente solo le informazioni concordate tra tutti i partner del progetto;
  • ad affrontare tutti gli argomenti inerenti il progetto, anche quelli più spiacevoli, con tatto e discrezione, anche se ne dovesse derivare una rinuncia alla collaborazione;
  • a non parlare male dei colleghi e in genere delle persone coinvolte nel progetto;
  • a non assumere atteggiamenti di superiorità e/o di controllo, anche se sollecitati dall’utenza rispetto altri professionisti/partner coinvolti nel progetto;
  • ad astenersi ad assumere comportamenti pubblici offensivi in caso di collaborazione necessaria con persone con cui si è in conflitto;
  • ad ispirarsi allo sviluppo del dialogo e del confronto costruttivo tra le parti e mirare al perseguimento del vantaggio di tutti i soggetti interessati;
  • a rendere pubblici fatti e/o notizie a lui/lei note che potrebbero minare la riuscita di un progetto comune, sia per quanto riguarda la reputazione dei partecipanti che per quanto riguarda l’oggetto del progetto;
  • a rendere noto la sua impossibilità a partecipare al progetto per ragioni di incompatibilità e/o per ragioni che contrastano con le proprie convinzioni etiche e/o con i propri valori;
  • a tenere riservato il suo giudizio verso i colleghi, a patto che questo non sia importante per il buon esito del progetto al quale partecipa;
  • a non condividere con terzi ciò che è stato frutto di un chiarimento privato;
  • a concordare il trattamento dei dati comuni (mail, contatti fbk, ecc. ) per il progetto e anche per il successivo autonomo utilizzo, previa richiesta di consenso al trattamento ai diretti interessati;
  • a non fare dichiarazioni mendaci circa la propria formazione professionale, le proprie capacità professionali o fare uso di titoli riservati ad altre categorie;
  • ad essere in regola con tutte le autorizzazioni amministrative, fiscali, titoli, concessioni, assicurazioni, ecc. necessarie alla prestazione oggetto dell’accordo (esempio: se il partner è un bed and breakfast con la firma della presente carta garantisce di avere tutte le autorizzazioni necessarie all’espletamento dell’attività);

CONSIDERAZIONI FINALI

Queste linee guida non rappresentano la garanzia di nulla, ma sicuramente una consapevole partenza per un progetto sia di studio che lavorativo condiviso.

Siamo convinti che la comunicazione efficace preventiva, proattiva e lungimirante, possa sostituirsi alla paura che potrebbe farci perdere grandi opportunità!

Leggere con attenzione tale codice etico econolistico® significa mettere l’attenzione su tutti gli aspetti indicati e a tenerne adeguatamente conto durante l’attività sia di studio che lavorativa espletata.

L’industria dell’ esperienza srl
dott.ssa Patrizia Bonaca


ACCETTAZIONE CARTA ETICA DI COMPORTAMENTO ECONOLISTICO®

Informazioni

 

Verifica

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi